Fuga di sgombri a Tropea

Comitato per la difesa della diginità dello sgombro ! Surclassato da orate, branzini, dentici e saraghi, lo sgombro deve riprendere posto nella nostra cucina. Se veramente fresco è stupendo e di ottimo sapore. Forse, nel tempo non si è trovato il modo di dargli una veste moderna e io stesso lo avevo quasi dimenticato. Un giorno a Treviso, lo magiai così e da allora mi ha riconquistato. Provate e  commentate pure.

Se non avete la vaporiera, fateli cuocere coperti in una padella antiaderente con poca acqua sul fondo

Se la cipolla non è fresca, troppo forte o semplicemente vi turba, tagliatela e risciaquatela qualche minuto sotto l’acqua fresca per togliere il suo leggero pizzicore.

Il video sulla sua preparazione:

Ingredienti per 8 persone come antipasto o per 4 come secondo piatto

Sgombro   fresco g 1000
Cipolla rossa di Tropea g 140
Erba cipollina qb qb
Alloro pz 1
Rosmarino pz 2
Olio Extravergine d’oliva qb qb

Preparazione (circa 30 minuti)

  • Riempite d’acqua la vaporiera con l’alloro e il  rosmarino
  • Sfilettate gli sgombri o fateveli sfilettare
  • Mettete i filetti a cuocere al vapore per 4-5 minuti
  • Tagliate la cipolla sottilissima
  • Tagliate l’erba cipollina a pezzettini
  • Disponete i filetti di sgombro sul piatto
  • Coprite i filetti con la cipolla e spruzzate di erba cipollina
  • Salate e aggiungete o di olio su ogni filetto